IMPIANTI VIALATTEA
ABBIGLIAMENTO ED ACCESSORI SCI - ABBIGLIAMENTO ED ACCESORI CASUAL
SUPERMERCATO

PRIMO PIANO

Il Festival delle Migrazioni - Oulx 1° dicembre

La prestigiosissima collaborazione con il Festival delle Migrazioni - Siediti vicino a Me, che arriverà a Oulx sabato 1° dicembre, porta con sé l’occasione per dibattere insieme sui temi legati all’accoglienza, su cui il comune di Oulx, ma più in generale, tutto il territorio della Valle di Susa, sono fortemente coinvolti.
Progetti di micro accoglienza, inclusione, gestione delle emergenze, tanti aspetti di un lavoro ormai quotidiano, portato avanti dalle amministrazioni in collaborazione con la Prefettura, con le associazioni e il CONISA. 
Sabato 1° dicembre, come detto, gli amministratori e le associazioni  si incontreranno, alle 14.30 presso l’Auditorium dell’IISS Des Ambrois per dibattere e illustrare al pubblico il lavoro fatto sul territorio in questi mesi. Interverranno Alberto Milesi (Direttore Borgate dal vivo -Moderatore); Monica Cerutti (Assessora regionale, Diritti e Immigrazione); Paolo De Marchis (Sindaco di Oulx); Francesco Avato (Sindaco di Bardonecchia); Paolo Narcisi (Rainbow for Africa); Don Luigi Chiampo (Talità Kum).
Accoglienza e tutela dei diritti umani sono due concetti che non possono restare separati. L’incontro  Valle di Susa: i nostri modelli di accoglienza, sarà anche l’occasione per illustrare e approfondire le diverse iniziative proposte in occasione del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, lunedì 10 dicembre 2018, sempre a Oulx . 
Giornata nella quale racconteranno la loro esperienza ospiti di Valentina Pazè, docente Dipartimento di Culture, Politiche e Società Università di Torino; Carlotta Sami, portavoce UNHCR per il Sud Europa; Eugenio Alfano, responsabile coordinamento migranti e rifugiati di Amnesty International; Abdullahi Ahmed, rifugiato testimone del tempo. 
L’invito del primo cittadino di Oulx e Presidente CONISA, Paolo De Marchis: “Inverno  e primavera 2018! Avete raccontato alcune nostre storie con i migranti, avete calpestato sentieri innevati alla ricerca di " narrazioni della speranza", microfoni e taccuini spiegati a caccia di notizie sui nostri valichi di frontiera, incontri con sindaci, mediatori, associazioni del terzo settore, gente comune. Riflettori accesi su un fenomeno che ha lunghe radici storiche, attenzioni veicolate a tratti su falsi problemi quali i numeri, litigi e atti irresponsabili di personale addetto alle frontiere. Vogliamo raccontarvi un anno di storie in Alta Valle di Susa, complessità delle nostre vite quotidiane. Vogliamo provare a spiegare come un territorio risponde al bisogno umanitario”.


Dopo l’accoglienza positiva e il successo di pubblico a Torino,  il Festival delle Migrazioni - Siediti vicino a Me prosegue sabato 1 dicembre 2018 a Oulx per una giornata di dibattiti, incontri, workshop, aggregazione e concerti. Anche in questo caso, in rapporto al contrastato tema della migrazione, si affida alla cultura il compito di proporre e promuovere un immaginario diverso, per dare significato e pratica a parole come convivenza, comunità, cura, diritto alla vita, inclusione, amore, desiderio, sogno e visione di futuro. Sono tematiche urgenti, affrontate in un città che vive quotidianamente, con impegno sociale e civile, il fenomeno dell’attraversamento dei migranti dall’Italia alla Francia. Tutti gli appuntamenti si svolgono presso la scuola  I.I.S.S. “Des Ambrois” (via Martin Luther King 10, Oulx - Torino) con ingresso libero e gratuito. 
Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.festivaldellemigrazioni.it e scrivere a info@festivaldellemigrazioni.it.
Il Festival delle Migrazioni Siediti Vicino a Me a Oulx è organizzato da ACTI Teatri Indipendenti, Almateatro e Tedacà, con il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Compagnia di San Paolo, in collaborazione con il Comune di Oulx, l’Istituto Istruzione Superiore Des Ambrois, Casa delle Culture e il Festival Borgate dal vivo. 

Sabato 1 dicembre, gli appuntamenti di Siediti vicino a me iniziano già dal mattino, alle 10.30, con l’incontro “Nazioni, uomini, donne e frontiere”, un incontro tematico a cui intervengono: 
Barbara Debernardi (Moderatrice); Gianfranco Crua (Carovane Migranti); Carlo Greppi (Storico e scrittore); Vesna Scepanovic (Giornalista e attivista culturale); Vincent Fauber (Sindaco di Briançon); Muna Khorzom (Studentessa e attivista); Ruth Kiyidou (Medico, Associazione Mosaico); Piero Gorza (Antropologo); Fabrice Olivier Dubosc (Etnoclinico e scrittore); ospiti che provengono da diversi ambiti, al fine di affrontare le tematiche da molti punti di vista.
In parallelo si tengono il workshop di percussioni africane (ore 10.30) a cura di Magatte Djieng dell’Associazione Tamra, e il corso di Danze Rom (ore 11.30), a cura di Ivana Nikolic; due laboratori promossi per incentivare la conoscenza di culture differenti attraverso la musica e la danza. 
 
Si torna al dibattito, alle 14.30, con l’incontro Valle di Susa: i nostri modelli di accoglienza, dove si illustrano le diverse iniziative proposte in occasione del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (10 dicembre 2018) con l’intervento di Alberto Milesi (Direttore Borgate dal vivo -Moderatore); Monica Cerutti (Assessora regionale, Diritti e Immigrazione); Paolo De Marchis (Sindaco di Oulx); Francesco Avato (Sindaco di Bardonecchia); Paolo Narcisi (Rainbow for Africa); Don Luigi Chiampo (Talità Kum).
Di seguito, alle 16.30, si continua con Diritti alla meta, un incontro a cui partecipano Piero Gorza (Moderatore); Silvia Massara (Voci della cooperazione diffusa); Roland Siewe (Testimone del tempo); Alberto Mossino (PIAM onlus); Laura Martinelli (Avvocato, Asgi); Coly Souleymane (Socioeconomista, mediatore culturale); Umberto Morelli (Università degli Studi di Torino).

Così come era stato a settembre a Torino, il confronto culturale passa anche dalla convivialità: alle 18.30 Siediti vicino a me propone una merenda sinoira delle cittadinanze, un appuntamento di condivisione dove ognuno porta da casa del cibo da condividere, insieme a un piatto tipico internazionale preparato da alcune associazioni che collaborano con il Festival delle Migrazioni.

La lunga giornata termina alle 19.30 con il concerto dei Kora Beat, tra i più interessanti progetti del panorama world/jazz in Italia. Una band nata a Torino, da un’idea del Maestro Cheikh Fall, che esplora le potenzialità degli strumenti tradizionali africani miscelati a generi come il jazz e funk. Il gruppo si è esibito in contesti prestigiosi come il Piccolo Teatro di Milano, il Torino Jazz Festival, la Settimana della lingua italiana nel mondo a Dakar, il Bihar Diwas a Patna (India) e il Tarantella Power Festival in Calabria.

A Torino, dal 20 al 23 settembre, il Festival delle migrazioni Siediti vicino a me ha ospitato 130 artisti, sono intervenuti 50 relatori da 25 diversi paesi, con una partecipazione di oltre 4500 persone a tutti gli appuntamenti organizzati.









CONTATTACI PER INSERIRE IL TUO SPAZIO PUBBLICITARIO!


Contatti e informazioni

Visitatori attualmente online

131
IPSNet Internet Provider Torino CREDITS HTML5 responsive
IPSNet Internet Service Provider Web Agency Torino

CREDITS - IPSNET.IT

Sito: IPSNet Web Agency - Internet Service Provider

Url: http://www.ipsnet.it

Copyright: © 1995-2017 IPSNet by Revenge S.r.l.

Server Housing: IPSNet by Revenge S.r.l.

Network Solution: IPSNet by Revenge S.r.l.

Web Contents: PUBBLI&CO SAS

Web Usability: IPSNet by Revenge S.r.l.

Web Engineering: IPSNet by Revenge S.r.l.

Web Application: IPSNet by Revenge S.r.l.

Web Design: IPSNet by Revenge S.r.l.